lifearth

Web Radio

Banner

Social Network

Banner
Banner
Banner

Sondaggio Musica

Quale di questi generi preferisci?
 
Memristori, il futuro dei processori PDF Stampa E-mail
Scritto da Loip   
Martedì 27 Aprile 2010 13:05

I ricercatori Hp hanno annunciato ieri dei grandi passi avanti nella ricerca, che ha portato ad un'allettante previsione:

il debutto fra tre anni di memristori.
Questi oggetti potranno immagazzinare informazioni ultradense, pari a 20 Gb per centimetro quadrato

(cioè circa il contenuto di cinque Dvd): i memristori sono una tecnologia a 3 nanometri,

contro i 32/28 nanometri dei processori attuali. Fantascienza.



Sempre secondo i ricercato Hp, questi memristori saranno maturi abbastanza per sostituire i transistor,

che sono gli elementi base dei chip. Per il momento il lavoro è concentrato sull'aumento della velocità di switching dei memristori,

fino a portarla a valori simili a quelli dei normali transistori in silicio;

è stato dichiarato che si è riusciti a creare memristori in grado di fare switching in un nanosecondo. 
Il memristore è stato teorizzato la prima volta nel 1971, da Leon Chua, dell'Università di Berkeley,

ma non è mai stato così vicino alla sua realizzazione; uno di questi aggeggi può addirittura conservare i dati,

utilizzabili dai processori, anche quando non è alimentata da corrente elettrica!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 28 Aprile 2010 22:12