lifearth

Web Radio

Banner

Social Network

Banner
Banner
Banner

Sondaggio Musica

Quale di questi generi preferisci?
 
la storia di Carioca PDF Stampa E-mail
Scritto da Michela   
Lunedì 30 Agosto 2010 14:42

Ecco la storia di Carioca


L'abbiamo chiamata Carioca, perchè ci piace che tutti i cani ospiti del nostro rifugio abbiano un nome e

non si sentano un numero in mezzo a tanti.
Aveva uno sguardo tristissimo ed abbiamo pensato che un nome allegro l'avrebbe aiutata.

E' anziana, molto dolce e tranquilla e quasi moriva di dispiacere.
La sua storia inizia come tante altre. Un pomeriggio di un paio di mesi fa un signore si presenta a

Cascina Rosa con "Carioca" dicendo che non può più tenerla, adducendo scuse improbabili.
Lei, ignara del vero motivo di quella passeggiata in mezzo alle campagne alessandrine,

è tranquilla e si appoggia al padrone con affetto e devozione, chiedendo le sue carezze e

guardandolo con occhi adoranti, come solo i cani sanno fare.
Noi ci impegniamo ad aiutarlo a sistemarla anche se cerchiamo di convincerlo che la povera bestia

soffrirà terribilmente e sarà difficile trovare una sistemazione per un cane di 6 - 7 anni.

Le facciamo qualche foto per diffondere l'appello. Carioca e il suo "padrone" si allontanano in auto.
Il mese successivo, quando ci arrivano i cani dal canile sanitario che noi cerchiamo di sistemare

presso famiglie amorevoli, ecco che tra gli altri musetti fa capolino lei, Carioca, terrorizzata e ansimante,

incredula di fronte a ciò che le sta succedendo.
Il caro "padrone" se ne era sbarazzato e la poverina è stata accalappiata ad un distributore di benzina,

dove era stata legata.
Forse la povera bestiola pensava che prima o poi lui sarebbe tornato, "magari è andato in ferie

e poi tornerà a prendermi" - avrà pensato.
Non riusciva a darsi pace, sbavava, ansimava, era senza requie.
Invece purtroppo il "caro padrone" non si è più fatto vivo, l'ha lasciata senza batter ciglio.

Abbiamo seriamente creduto che Carioca sarebbe morta di crepacuore:

sono vent'anni che faccio la volontaria al canile e non ho mai visto una cane così addolorato

per quello che stava succedendogli.
Auguriamo alla persona crudele che ha compiuto questo gesto che riesca ancora a dormire.


Per qualunque informazione potete rivolgervi alla sede della Associazione Tutela Animali,

S.S. 31 per Casale - San Michele - ALESSANDRIA

p.s - la foto non è di Carioca.

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Agosto 2010 14:56